asfalto_elettrico_neve

Asfalto elettrico che scioglie giaccio e neve: i primi test negli Stati Uniti

14 agosto 2017

Focus on

Condividi: Facebook Google LinkedIn Pinterest Tumblr Twitter

Asfalto elettrico che scioglie giaccio e neve: i primi test in America. Negli Stati Uniti, e più precisamente nel Nebraska, è in corso di sperimentazione un innovativo asfalto conduttivo in grado di sciogliere il ghiaccio e la neve. L’idea sviluppata dai ricercatori del Peter Kiewit Institute in Nebraska, ha suscitato l’interesse dell’Amministrazione del Dipartimento Trasporti nel campo dell’aviazione civile, la Federal Aviation Administration.

Cos’è l’asfalto elettrico?

L’asfalto elettrico fa un po’ effetto “copertina termica” mantenendo lontani ghiaccio e neve dalla strada. Lo scopo di questa applicazione è in realtà duplice. Infatti, la superficie stradale così congegnata permette di dare soluzione a due importanti aspetti: ambientale e operativo.

L’asfalto è realizzato inglobando alla miscela circa il 20% di materie conduttive, costituite da truciolo d’acciaio e particelle in carbonio. Questa parte rende l’intero manto in grado di condurre energia elettrica. E’ a basso voltaggio per scongiurare qualsiasi rischio in caso di contatto diretto con la superficie.

LEGGI ANCHE: Keyless: auto a rischio furto con la chiave elettronica

Viene in seguito applicata energia elettrica di modesta entità, che però si rivela sufficiente a riscaldare la massa di asfalto quanto basta per mantenerla sgombra da accumuli di neve e formazione di ghiaccio. A tutto vantaggio non solo della circolazione, più agevole, ma anche della sicurezza stradale.

L’idea è tanto semplice quanto geniale al punto tale che la Federal Aviation Administration sarebbe interessata a usare questo tasfalto negli aeroporti del Nord America per risolvere il problema di neve e ghiaccio.

Ovviamente, con l’asfalto elettrico non si potrà realizzare tutte le strade, ma in determinate città o situazioni potrebbe essere la svolta per evitare problemi di mobilità e trasporti nei giorni più freddi dell’anno.

Sostenibilità ambientale

Con l’asfalto elettrico, c’è la possibilità di sospendere l’impiego di agenti chimici riversati sul manto stradale per eliminare o ridurre la formazione di ghiacci. Si tratta più comunemente di sale ma anche di altri prodotti nocivi per l’ambiente. Infatti, penetrando nel terreno sottostante, essi producono effetti diserbanti e distruttivi di micro-fauna e flora. L’asfalto elettrico risulta di gran lunga molto più green degli altri metodi.

LEGGI ANCHE: Filtro dell’aria: a cosa serve e come sostituirlo

Oltre ai prodotti chimici utilizzati occorre fare una riflessione anche sui mezzi necessari per la spalatura della neve. Con l’introduzione di questa alternativa di asfalto ci sarebbe la possibilità di mantenere le strade sgombre senza utilizzare spalaneve, spargisale e qualsiasi altro mezzo inquinante.

La praticità

L’altro aspetto cui si faceva riferimento è pratico. Nelle regioni più fredde, ghiaccio e neve abbondanti restringono spesso il transito di veicoli privati e pubblici. Inoltre, impegnano i mezzi di soccorso in maniera fortemente estensiva. L’asfalto elettrico consentirebbe il transito dei veicoli in totale sicurezza, agevolando soprattutto i mezzi di soccorso nel prezioso lavoro quotidiano.

SCOPRI QUI TUTTA LA LINEA DEGLI ANTIFURTI BULLOCK.

asfalto_elettrico_usa

Condividi:

Condividi: Facebook Google LinkedIn Pinterest Tumblr Twitter

Commenti: